Vi siete mai chiesti come nasce un’idea?

Avete mai pensato all’importanza che ricopre il processo creativo in un’agenzia di eventi?

Vi siete mai domandati quali elementi stanno alla base di questo momento cruciale?

Vuoi conoscere i segreti legati a questo importante processo? 

Quando si partecipa a un evento, non ci si pone mai queste domande. Non si pensa mai a cosa si cela dietro alla spettacolarità e all’emozione dell’esperienza che si sta vivendo. Ovviamente, ci si abbandona al momento e non si scava in profondità per scoprire la struttura interna dell’evento.

Dovete sapere che invece l’organizzazione di un tour nel mondo degli eventi richiede la messa a punto di una miriade di elementi, che si ritrovano alla fine a combaciare perfettamente come tasselli di un puzzle. Nonostante la maggior parte di questi non risulti visibile durante l’evento, si tratta comunque di ingranaggi imprescindibili, senza i quali questa grande macchina non funzionerebbe.

Uno di questi è il processo creativo.

Come nascono le idee?

La prima fase del processo creativo in un’agenzia di eventi comincia con il brainstorming. Si tratta del momento in cui nascono le prime idee.

Innanzitutto, le idee creative devono essere capaci di sorprendere, ma allo stesso tempo devono rimanere “con i piedi per terra”.

In questo senso, l’idea deve essere sempre credibile, rispecchiare l’identità del brand e mantenerne il valore. Un’idea credibile ha un peso molto più alto nell’immaginario collettivo.

Quando poi si parla di comunicazione nel mondo degli eventi, una delle cose più difficili è quella di far percepire che dietro a un’idea ci sia qualcosa di concreto e sicuro. Ecco perché è importante abbandonare l’effimero e concentrarsi sulle cose tangibili.

 

 Il concept creativo

Dalle idee che sono emerse durante la fase di brainstorming, si passa alla messa a punto del concept creativo.

Il concept fa parte del processo creativo in un’agenzia di eventi, ed è il punto di partenza da cui si snoderanno tutte le scelte che ne conseguono: dalla selezione delle risorse umane nel mondo degli eventi, alla produzione e logistica dei tour itineranti, alla valutazione finale post-evento.

 

Tre sono le cose che dovete tenere a mente quando si parla di concept creativo.

Esso deve:  

  • Rispettare la brand identity e i suoi obiettivi

  • Essere in linea con il target di riferimento

  • Combaciare con il messaggio che si vuole comunicare durante l’evento

 

 Il key visual

Un’altra colonna portante del processo creativo in un’agenzia di eventi è il key visual.

Fondamentalmente si tratta di un’immagine “chiave” che rappresenta in modo immediato il brand o il prodotto per cui stai organizzando l’evento.

In cosa consiste la sua importanza? Prima di tutto il key visual genera un ricordo visivo nei consumatori, che sono spinti ad associarlo meccanicamente al marchio o al prodotto. Per questo motivo è cruciale che l’immagine “chiave” sia, allo stesso tempo, innovativa e coerente con i valori del brand. In questo modo, il marchio o prodotto acquisirà molta più riconoscibilità.

In poche parole, il fine ultimo del key visual è far sì che il brand resti il più a lungo possibile nella mente dei consumatori.

Nonostante molte volte passi inosservato, il processo creativo in un’agenzia di eventi ricopre un ruolo fondamentale che si trova a monte di tutta la struttura organizzativa di un evento. 

Abbiamo svelato i momenti principali che caratterizzano questa fase creativa, dalla nascita dell’idea alla creazione del key visual.

 

Ma non è tutto: il processo creativo in un’agenzia di eventi è solo una prima parte del lavoro.

Continuate a seguirci per scoprire tutti i passaggi all’interno di un’agenzia!

Il processo creativo in un’agenzia di eventi

Vi siete mai chiesti come nasce un’idea? Avete mai pensato all’importanza che ricopre il processo creativo in un’agenzia di eventi? Vi siete mai domandati quali elementi stanno alla base di questo momento cruciale? Vuoi conoscere i segreti legati a questo importante...

Gli elementi fondamentali per un roadshow di successo

Quali sono gli elementi fondamentali per organizzare un roadshow di successo? Riuscire a far combaciare tutto, non è un processo rapido e semplice se non si ha la giusta esperienza nel settore. Nessun aspetto deve essere lasciato al caso e la pianificazione del tour è...

Il futuro degli eventi: tra tradizione e avanguardia digitale

Dopo gli avvenimenti del 2020, quale sarà il futuro degli eventi? Come ha reagito questo mondo? A causa della situazione di incertezza vissuta, per molto tempo è stato impossibile organizzare eventi fisici. Nonostante ciò, la grande industria degli eventi non ha...

L’utilizzo della tecnologia negli eventi

Come ha impattato l’uso della tecnologia negli eventi? Si sente sempre più spesso parlare di “offrire al consumatore una user experience rilevante” e per raggiungere questo obiettivo le aziende ricorrono sempre in maniera crescente all’utilizzo e l’integrazione della...

E/venti di cambiamento

Ancora mi risuona quello slancio di palingenesi che la pandemia agli albori aveva generato. Quella speranza, molto molto umana, che la sofferenza ci avrebbe resi migliori. Sappiamo tutti com’è finita.  Ed è finita come doveva. Perché la sofferenza in sè non produce...

Life in Live Communication! Due chiacchiere con Gustavo Calì

Perché il nostro settore è vitale per il sistema paese, dalla voce di chi lo ha vissuto prima dall’interno e poi da cliente. Di seguito la testimonianza completa di Gustavo Calì, Campari Academy Manager presso Campari Group. Qualche anno fa, dopo aver presentato un...

Gli Eventi. Quelli che non “accadono”

Qualcuno ha detto che l’espressione “pianificare un evento” è un’aporia (non lo ha detto in questi termini così colti ma il senso è questo), una contraddizione in termini,  perché “un evento è qualcosa che accade”. E il punto è proprio questo.  Noi, di lavoro,...
Share This