Perché il nostro settore è vitale per il sistema paese, dalla voce di chi lo ha vissuto prima dall’interno e poi da cliente.

Di seguito la testimonianza completa di Gustavo Calì, Campari Academy Manager presso Campari Group.

Qualche anno fa, dopo aver presentato un caso di attivazione di successo nel mondo della musica Live, uno studente della Bocconi mi chiese quale fosse stata un’esperienza determinante per la mia carriera. Gli risposi “Il mio primo promo tour su scala nazionale come animatore di contatto: un brand internazionale, sei persone di team, settanta date da Torino fino a Palermo”. Mi guardò stupito; si aspettava gli dicessi qualcosa tipo “Quando fui promosso Trade Marketing Manager” o roba del genere. Invece no.  In quel tour ebbi un contatto diretto per presentare un brand con forse diecimila persone. Impagabile.

Sono Campari Academy Manager da un anno e mezzo, sono stato per undici anni in Brown Forman e in precedenza ho lavorato in IED.

E credo che una parte rilevante del mio successo in azienda sia dovuto alle capacità acquisite sul campo, negli anni in cui ho svolto lavori tipicamente di contatto per alcune agenzie di eventi e comunicazione. Lì ho appreso la sensibilità, cioè la capacità di comprendere se davvero un’idea, alla prova del consumo, può funzionare. Quel passaggio tra teoria e messa a terra che solo l’esperienza può fornire. 

Ogni ora, serata o evento vissuto in prima linea ti lascia un ricordo. L’esito di un test ,  un errore commesso,  un successo inaspettato, alimenteranno in futuro la tua creatività e le tue capacità,  e ti forniranno inoltre gli strumenti per meglio giudicare quello che un’agenzia sta creando per te. 

Gli eventi si muovono concretamente, fisicamente, direttamente sulla psicologia di consumo e all’interno della cultura sottostante i meccanismi del mercato. La Live Communication permette al consumatore di capire come si comporta il brand che sta scegliendo, che personalità ha, e lo fa all’interno di un contesto culturale ben definito. Lì il consumatore decide se gli interessa, se lo vuole per un’amicizia, un’avventura, se lo ama e lo sposa.

L’experience, e l’ emozione che l’experience suscita, sono determinanti per il consumatore nella sua scelta e nel rapporto che crea col brand, soprattutto nel nostro paese. Quindi la Live Communication è un tassello obbligatorio per sviluppare rapporti concreti Consumer-Brand, ed un passaggio obbligato per il marketing, non meno dell’advertising.